Cos’è il tangoolistico?

E’ una disciplina che, utilizzando alcune tecniche e caratteristiche del tango argentino e prevalentemente la sua musica, va ad agire positivamente sulla persona nella sua totalità, dando senso di benessere psico/fisico/sociale. La pratica del tangolistico permette di compiere un viaggio conoscitivo e migliorativo all’interno di se stessi e nel rapporto con gli altri. E’ uno strumento innovativo che coinvolge tutte le parti che compongono l’individuo, favorendo spunti di riflessione e permettendo di mettersi in gioco in prima persona con libertà e creatività. Stimola sensazioni ed emozioni positive, migliora lo spirito di iniziativa, la fiducia e la conoscenza di se stessi, il rapporto con l’altro, la volontà di fare squadra, il senso di sicurezza, l’equilibrio e la coordinazione dei movimenti

Il tango argentino

Il tango argentino trova origine alla fine dell’800 presso i porti sudamericani del Rio della Plata  e,  pur essendo considerato la danza tipica di Buenos Aires (anche se con grosse radici italiane), è molto più di un semplice ballo. Si tratta infatti della fusione di abbraccio, musica e movimento, seguendo un preciso gioco di ruoli ove un soggetto conduce e l’altro segue, come in un dialogo senza parole. E’ inoltre fondato sull’interpretazione e l’improvvisazione che rende quindi ogni tango unico, ballato con l’altro e per l’altro, permettendo quindi di dar libero sfogo alla propria creatività e stile. Non si vedranno mai delle coppie in pista ballare allo stesso modo il medesimo brano. Il tango argentino, proclamato nel 2009 “patrimonio dell’umanità” dall’UNESCO, spicca tra gli altri tipi di ballo soprattutto per i suoi effetti benefici a livello fisico, psicologico e relazionale, sempre più comprovati da numerosi studi scientifici

Passione di tango ASD

L’associazione Passione di Tango A.S.D. gestisce la Scuola Passione di Tango con i maestri Daniela Rosa Pallotta e Arturo Zuccarello, organizza eventi di tango argentino, serate danzanti di tango, propone e promuove la tangoterapia ed il tangolistico

I maestri Daniela Rosa Pallotta e Arturo Zuccarello

Coreografi, ballerini professionisti e insegnanti diplomati oro ANMB e CSEN nel tango argentino. Studiano danza da circa 20 anni sperimentando diversi stili per poi specializzarsi nello studio e nell’insegnamento del tango argentino in tutte le sue forme. Sono stati  campioni italiani professionisti World Dance Festival 2017, hanno partecipato a molte competizioni sportive, ei campionati italiani ed europei. Hanno condiviso con Elena Travaini ed Anthony Carollo esperienze di danza al buio, sono stati ospiti di molti eventi tra i quali l’inaugurazione della scuola di Roma della famosa giudice di gara e giudice della trasmissione Rai Ballando con le stelle Carolyn Smith, e ad eventi organizzati dalla prestigiosa scuola americana Arthur Murray. Attualmente collaborano con la Scuola Ballare Ballare SSDaRL di Milano del maestro di ballo pulridiplomato, formatore e giudice di gara nazionale ed internazionale, Gianni Cugge e collaborano con la scuola multidisciplinare Dancing Time School A.S.D. di Pioltello del maestro Michele Curci. Nell’anno 2013 Daniela Rosa Pallotta e Arturo Zuccarello inaugurano la loro scuola all’interno della quale propongono corsi di tango argentino, tango escenario e tango coreografico. Daniela Rosa Pallotta è inoltre qualificata per proporre corsi di tango olistico e tango terapia, avendo conseguito sia il diploma di operatore di TangoOlistico con il maestro Massimo Habib sia il diploma di tangoterapia metodo riabilitango con i maestri Patuzzo-Botarelli. Arturo Zuccarello ha trasformato la sua grande passione per la musica in una vera e propria professione diventando anche Dj in arte TDj Sir Arthur

Partendo dal presupposto che: 

1) gli esercizi di tangoolistico vanno a migliorare la persona nella sua totalità,   come unità inscindibile di

→ corpo
→ mente
 comunicazione-relazione
ambiente e società 

2) “L’intero è maggiore della somma delle parti” Aristotele

Si lavora su singole tematiche che vengono proposte per ogni sessione solo per facilitare il percorso di lavoro ma ogni tema ricorre sempre e si approfondisce nei suoi vari aspetti e applicazioni pratiche. Il tangoolistico favorisce l’emersione delle emozioni, permette di dare forma al piacere, al dolore, alla passione, al nostro fuoco interiore, tramutando tutto in azione mediante il coinvolgimento delle parti del nostro corpo.

La connessione

Gli esercizi proposti aiutano ad entrare in connessione con se stessi e con gli altri prendendo consapevolezza di se’, del proprio corpo, dello spazio circostante, della presenza di altri individui, intesi come entità umane con cui entriamo in relazione, e dell’altro, inteso come soggetto con cui si entra a contatto più stretto. Tutto ciò è possibile se si ha fiducia in sé, se si crede nelle proprie capacità di controllo della situazione, di presa di una decisione, di guida, di protezione di sé e degli altri. Il lavoro è agevolato e amplificato con l’uso della musica che rappresenta l’ambiente circostante, il qui et ora, che ci dà energia per esplicare la parte dinamica del nostro io, quella di chi guida, si muove nello spazio e accudisce. La musica e l’ambiente influenzano poi la nostra parte ricettiva e di sensibilità, permettendoci di sentire noi stessi e l’altro, di sentirci protetti, di affidarci, e di dare spazio alle nostre emozioni.

L’abbraccio ed i ruoli

Il lavoro prosegue più nello specifico, traendo dal tango argentino le due essenze di questo ballo

-l’abbraccio: rappresenta il modo in cui ci avviciniamo ed entriamo in relazione con l’altro. Non è affatto banale pensare come l’abbraccio abbia la capacità di procurare all’altra persona l’essere abbracciati. All’interno dell’abbraccio si sviluppano stati emozionali profondi.

-il ruolo attivo e ricettivo: verranno proposti esercizi di guida come nel tango, dove il ruolo attivo sviluppa la capacità di presa delle decisioni, di autostima, di controllo, di assunzione delle responsabilità, ma anche di cura e protezione di sé e dell’altro, ed esercizi nel ruolo ricettivo, dove l’essere condotti presuppone la fiducia nell’altro, agevola il rilascio delle emozioni, l’abbandono dall’ansia e dello stress quotidiano, l’emersione degli stati di piacere, di dolore, il superamento dei blocchi e delle resistenze.

Ritmo e melodia

Il lavoro svilupperà ed approfondirà le tematiche dei due stage precedenti ma sarà più incentrato sulla musica, e scopriremo più profondamente come ritmi e melodie diverse vanno ad influenzare la nostra persona, come l’ambiente circostanze ci influenza e come possiamo reagire e contrastare gli stati emozionali negativi in risposta ad un ambiente negativo, ovvero accentuare gli stati emozionali positivi. Verranno poi proposti molteplici ed interessanti lavori con tecniche corporee di tangoolistico personalizzate, dove il contatto con una persona reale porta ad un grande lavoro su di sé